Yara

Il Dna del killer
non è contaminato

Non è contaminato il Dna trovato sul corpo di Yara Gambirasio che apparterrebbe al suo assassino.

Il Dna del killer
non è contaminato

Non è contaminato il Dna trovato sul corpo di Yara Gambirasio che apparterrebbe al suo assassino.

Sono infatti stati fugati gli ultimi dubbi sulla possibile contaminazione del Dna da parte dei medici che hanno effettuato l'autopsia. Dubbi sollevati dai legali della famiglia della tredicenne scomparsa il 26 novembre del 2010 da Brembate di sopra e trovata uccisa tre mesi. Il responso e' venuto dagli accertamenti dalla Polizia scientifica di Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi