Apple

IPhone 5, un rito
che si rinnova

Davanti al 'tempio' della Apple, ovvero lo store con il grande cubo di cristallo sulla quinta strada di New York, questa mattina c'erano almeno 400 persone, alcune delle quali accampate da giorni, in attesa di poter mettere per primi le mani sul nuovo iPhone 5.

IPhone 5, un rito
che si rinnova

In fila anche in Germania per l'iPhone 5

 Davanti al 'tempio' della Apple, ovvero lo store con il grande cubo di cristallo sulla quinta strada di New York, questa mattina c'erano almeno 400 persone, alcune delle quali accampate da giorni, in attesa di poter mettere per primi le mani sul nuovo iPhone 5. E i 'vincitori' sono stati accolti da uno scroscio di applausi. Ma in realtà, i primi a conquistare il nuovo gioiello della casa di Cupertino sono stati dall'altra parte del mondo, gli australiani e poi i giapponesi. A Tokyo come a New York, infatti, si è ripetuto un copione orami diventato un classico in gran parte del mondo: lunghe file e paziente attesa per molte ore, e a volte per giorni. 

E il 'rito' è stato celebrato anche nella vecchia Europa, in Gran Bretagna, Francia e Germania. A Londra alcuni fan del telefonino con la mela morsicata si sono accampati anche per un'intera settimana, formando file che facevano il giro del palazzo. Sono nove i Paesi dove da oggi sono cominciate le vendite del nuovo iPhone 5, il primo da parte della Apple in circa un anno. Tra una settimana arriverà anche in altri 22 Paesi. In Italia l'uscita del nuovo smartphone della Apple (più leggero, più sottile e con uno schermo più grande e con batterie capaci di una maggiore durata rispetto ai precedenti modelli) è fissata per il 28 settembre, con prezzi dai 729 ai 949 euro. E nonostante il suo braccio di ferro con la Samsung per la tecnologia Lte, ha fatto già fatto il pienone anche con la prevendita online, facendo registrare numeri nell'ordine del doppio rispetto al precedente iPhone 4S. Un successo tale in diversi Paesi che ha allertato la polizia, nel timore che il nuovo 'melafonino' vada a ruba non solo in senso metaforico.

 

 E infatti, in Giappone, nelle prefetture di Osaka e Hyogo, oltre 220 iPhone5 sono stati rubati in diversi negozi. A New York, la polizia ha lanciato un appello per ricordare il grande rischio di essere derubati all'uscita dei negozi e ha mandato decine di agenti a presidiare tutti gli store della Apple della Grande Mela, da quello sulla quinta strada, davanti al Central Park, a quello della stazione di Grand Central. E proprio per questo, il cubo di cristallo della quinta strada, a differenza del passato, questa volta è stato interamente transennato. Tra le persone che erano lì stamattina, Kristian Ventura è ormai un veterano. Dopo aver incassato l'applauso degli altri fan in attesa, con il nuovo telefonino in mano ha affermato: "Non credo troverò differenze enormi rispetto all'iPhone 4, - ma volevo averlo lo stesso. Quando entri nel sistema Apple vuoi sempre possedere l'ultima novità". Poco distante, un giovane di nome Levy aveva invece deciso di cogliere l'occasione per cercare di risparmiare: camminando sul marciapiede davanti al negozio, con in mano un enorme cartello con cui si offriva di acquistare, ovviamente a prezzo ridotto, un 'vecchio' iPhone 4.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto