Risico Tv

Mediaset compra La7?
Mentana: me ne vado

La mossa di Mediaset è secondo Enrico Mentana, direttore del Tg de La7, "solo un'offerta di disturbo" ma se davvero comprasse gli asset televisivi di Telecom Italia Media "lascerei: ne bis in idem".

Mediaset compra La7?
Mentana: me ne vado

 

Mediaset si fa avanti per Telecom Italia Media e presenta una manifestazione di interesse sia per La7 che per Timb (Telecom Italia Media Broadcasting), la società a cui fanno capo le infrastrutture di trasmissione. Lo si apprende da fonti finanziarie.
Per le offerte non vincolanti bisogna invece aspettare fine mese, il termine infatti è il 24 settembre. Tra i pretendenti per gli assett televisivi ci sono oltre a Mediaset il gruppo Cairo e Discovery Channel. Ai multiplex invece sarebbero interessati oltre a EiTowers (la società che per Mediaset gestisce i ripetitori), Abertis e alcuni fondi. Clessidra, il fondo di private equity guidato da Claudio Sposito avrebbe presentato invece una manifestazione di interesse per Ti Media nel suo complesso.
La mossa di Mediaset è secondo Enrico Mentana, direttore del Tg de La7, "solo un'offerta di disturbo" ma se davvero comprasse gli asset televisivi di Telecom Italia Media "lascerei: ne bis in idem". Mentana affida a un 'tweet' il suo commento sulla manifestazione di interesse avanzata dal Biscione, per ora ancora lontana dal trasformarsi in una vera e propria offerta. 

La mossa di Mediaset è secondo Enrico Mentana, direttore del Tg de La7, "solo un'offerta di disturbo" ma se davvero comprasse gli asset televisivi di Telecom Italia Media "lascerei: ne bis in idem". Mentana affida a un 'tweet' il suo commento sulla manifestazione di interesse avanzata dal Biscione, per ora ancora lontana dal trasformarsi in una vera e propria offerta. 

Mediaset si fa avanti per Telecom Italia Media e presenta una manifestazione di interesse sia per La7 che per Timb (Telecom Italia Media Broadcasting), la società a cui fanno capo le infrastrutture di trasmissione. Lo si apprende da fonti finanziarie.

 

Per le offerte non vincolanti bisogna invece aspettare fine mese, il termine infatti è il 24 settembre. Tra i pretendenti per gli assett televisivi ci sono oltre a Mediaset il gruppo Cairo e Discovery Channel. Ai multiplex invece sarebbero interessati oltre a EiTowers (la società che per Mediaset gestisce i ripetitori), Abertis e alcuni fondi. Clessidra, il fondo di private equity guidato da Claudio Sposito avrebbe presentato invece una manifestazione di interesse per Ti Media nel suo complesso.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi