Rimini

Il killer aveva
covo, soldi e armi

Il presunto killer di Leonardo Bernabini, il tassista abusivo ucciso domenica con due colpi di fucile a Covignano, aveva un covo nel quale la Mobile ha trovato armi, decine di migliaia di euro, droga e documenti falsi.

Il killer aveva
covo, soldi e armi
Il presunto killer di Leonardo Bernabini, il tassista abusivo ucciso domenica con due colpi di fucile a Covignano, aveva un covo nel quale la Mobile ha trovato armi, decine di migliaia di euro, droga e documenti falsi. Le indagini hanno portato ieri sera al fermo del giovane, Marco Zinnanti, 22 anni, in una piazza di Valle Castellana, nel Teramano. In precedenza gli agenti avevano bloccato la sorella del giovane, 25 anni, mentre stava per entrare nel 'covo'.

Zinnanti era incensurato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi