ROMA

Ucciso e squartato giovane Fluminense

Gabriel Costa aveva rubato auto, punito da boss favela

Ucciso e squartato giovane Fluminense

ROMA, 3 SET - Orrore nel calcio brasiliano: finisce nel peggiore dei modi la vicenda della scomparsa di Gabriel Costa, 18enne promessa del Fluminense. Il centrocampista che sognava il salto in prima squadra, nonostante fosse considerato un ragazzo problematico, era scomparso dal 16 maggio e ora la polizia, riferisce il giornale Meia Hora, ha scoperto che è stato ucciso e poi squartato. All'origine della sua tragica fine, un furto d'auto per il quale sarebbe stato punito dal boss malavitoso della sua favela.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi