COPPA ITALIA

Roma vola in semifinale
1-0 a Firenze

Passa dopo i supplementari, decide Destro al 97'. Per i viola tre pali.

Roma vola in semifinale
1-0 a Firenze

Tre pali, una traversa con Aquilani, un legno con Borja Valero pochi istanti prima della fine dei tempi regolamentari, un altro con Cuadrado, due interventi miracolosi di Goicoechea e, ai supplementari, il gol-partita per la Roma di Mattia Destro, che finisce in 9 questo match valido come quarto di finale della Coppa Italia. Il sogno della Fiorentina, sfortunata ma smarrita (é il terzo ko di fila, il secondo in casa) di conquistare una semifinale per la seconda volta nell'era Della Valle si infrange dopo 7 minuti dei tempi supplementari. Ci hanno messo il cuore i viola ma non è bastato. Ripartenza fulminante della Roma, black out di Tomovic, tra i peggiori in campo, e 0-1 giallorosso con Destro che finalizza al meglio il preciso assist di Pjanic. E così la squadra giallorossa approda in semifinale dove affronterà l'Inter, già avversario domenica prossima in campionato. La Roma, che Zeman cambia adottando la difesa a 3 anche per l'emergenza (7 assenti fra cui Totti, Osvaldo e Lamela) interrompe così la striscia negativa di risultati (3 sconfitte nelle ultime 4 gare) ma perde la testa nel finale, con Taddei che si fa espellere a tre minuti dalla fine del secondo supplementare per doppia ammonizione dopo aver strattonato Borja Valero, quindi Dodò che esce in anticipo come Cuadrado, espulsi per reciproche scorrettezze. Qualcuno crede anche ad un accenno di rissa fra i due all'ingresso del tunnel, in realtà il parapiglia sarebbe accaduto per soccorrere uno steward caduto, in ogni caso in campo e fuori per qualche attimo ci sono state scintille. La Roma ha meritato il passaggio di turno, più fluida, più incisiva, più in palla, e soprattutto subito pericolosa con De Rossi (al 7') Florenzi (parata di Neto al 13'), Pjanic e Marquinhos (al 35'). La Fiorentina, orfana ancora di Pizarro, pare farginosa. Ci prova Jovetic ma la palla finisce alta. L'unica vera occasione viola è quello di Aquilani, al 40' quando colpisce la traversa da calcio piazzato. Difesa viola sempre in affanno nonostante Neto prefgerito ancora a Viviano: il brasiliano a inizio ripresa è priovvidenziale su Florenzi. La Fiorentina ci prova in mischia ma attacca male e soffre le ripatenze giallorosse. De Rossi segna al 34' ma in fuorigioco, Destro fallisce una buona ocacsione. Finale incandescente prima dei supplementari fatali ai viola: Borja Valero colpisce il palo esterno, Savic salva su Destro con Neto ormai battuto. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi