MOSCA

Mondiali: grida omofobe,Messico indagato

Tifosi del 'Tri' insultano Neuer quando rinvia, Fifa interviene

Mondiali: grida omofobe,Messico indagato

MOSCA, 18 GIU - La Fifa ha annunciato di aver messo "sotto inchiesta" il Messico per le grida omofobe dei suoi tifosi. A provocare il provvedimento è stato il fatto che gruppi di supporter del 'Tri' abbiano indirizzato durante la partita con la Germania degli insulti "di discriminazione sessuale" al portiere tedesco Manuel Neuer quando questi rinviava il pallone. Nel campionato messicano è usanza comune a molte tifoserie dare del gay al portiere avversario che rinvia, e in tanti sostengono che si tratti solo di sfottò e non di parole discriminatorie. La tesi era stata accolta nel novembre scorso dal Tas di Losanna che aveva dato ragione alla federcalcio del Messico che si era rivolta al tribunale dello sport dopo aver ricevuto 2 multe per lo stesso motivo per cui è sotto inchiesta adesso. Le sanzioni pecuniarie erano state tolte. La federazione prima dei Mondiali aveva comunque rivolto un appello ai sostenitori del 'Tri' affinché evitassero grida di questo tipo, ma la raccomandazione, almeno per ora, non è stata accolta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia