ROMA

Raccattapalle Roma perdona Ferreyra

Attaccante Shakhtar: "Mi scuso per la reazione che ho avuto"

Raccattapalle Roma perdona Ferreyra

ROMA, 14 MAR - "E' stato solo un gesto di rabbia incontrollata da parte del giocatore. È un essere umano anche lui". Con queste parole su Instagram il raccattapalle della Roma, Matteo Cancellieri, 'assolve' il giocatore dello Shakhtar Facundo Ferreyra che ieri sera lo ha spintonato nel corso del secondo tempo della gara di Champions League all'Olimpico. Il 16enne, che gioca nelle giovanili della squadra giallorossa (è attaccante dell'Under 16), dopo il colpo è caduto sui tabelloni pubblicitari. "Grazie a tutti coloro che si sono preoccupati. Tutto bene per fortuna" spiega Cancellieri, che ha ricevuto sempre via social anche le scuse dell'attaccante argentino: "Voglio congratularmi con tutta la Roma per la meritata qualificazione ai quarti di Champions. Allo stesso tempo, voglio esprimere le mie scuse per la reazione che ho avuto col raccattapalle durante la partita. Ho avuto l'opportunità di scusarmi personalmente a fine partita, ma vorrei estendere le scuse a tutti i giallorossi cui auguro buona fortuna in Champions".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi