MOSCA

Mondiali, Mutko lascia organizzazione

Due giorni fa si era dimesso da presidenza Federcalcio russa

Mondiali, Mutko lascia organizzazione

MOSCA, 27 DIC - Dopo aver lasciato due giorni fa la presidenza della federcalcio russa ("ma solo per sei mesi"), l'ex ministro dello Sport Vitaly Mutko ha annunciato di essersi dimesso anche dalla carica di presidente del comitato organizzatore locale dei Mondiali del prossimo anno. Al suo posto, ha precisato lo stesso Mutko, ci sarà ora Alexei Sorokin, già coinvolto con altri incarichi nell'allestimento del torneo. Mutko avrebbe ceduto alle pressioni della Fifa, che non vedeva di buon occhio la sua permanenza ai vertici del comitato organizzatore dopo che il dirigente e politico era rimasto coinvolto nello scandalo del 'doping di Stato' che è costato una raffica di squalifiche degli atleti russi che hanno partecipato e spesso anche vinto ai Giochi invernali di Sochi 2014. Per queste accuse (nel rapporto McLaren veniva menzionata anche la nazionale russa di calcio che ha partecipato al Mondiale in Brasile del 2014) Mutko era stato squalificato a vita dal Cio lo scorso 5 dicembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi