TORINO

Insulti in codice, daspo a 11 ultrà Juve

Esposto striscione a pezzi e cifrato all'Allianz Stadium

Insulti in codice, daspo a 11 ultrà Juve

TORINO, 17 NOV - Per insultare la polizia avevano escogitato un codice cifrato per ottenere il riferimento ad Acab, il celebre acronimo inglese (all cops are bastard). E' l'accusa mossa a 11 ultrà juventini del gruppo Viking, colpiti da daspo di 4 e 5 anni dopo l'indagine della Digos di Torino. Gli investigatori hanno scoperto che nel settore della curva dell'Allianz Stadium occupata dai Viking, durante Juventus-Lazio del 14 ottobre, erano stati esposti tre scampoli di stoffa bianca, 3 metri per 1, che, accostati, formavano la dicitura: 'Settore: 1 Fila: 3 Posto: 12'. Un rebus, in apparenza, che la Digos ha risolto scoprendo che il codice 1312 corrispondeva ad A.C.A.B. (A=1, C=3, A=1, B=2). Gli 11 ultrà individuati sono stati denunciati per violazione del divieto di introdurre o esporre striscioni e cartelli che incitino alla violenza o che contengano ingiurie o minacce. Hanno tra i 20 e 50 anni e sono residenti in Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Abruzzo e Molise.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari