ROMA

Gandini, fallimento non è colpa Lega A

Ad Roma 'De Rossi ha dimostrato quanto teneva a qualificazione'

Gandini, fallimento non è colpa Lega A

ROMA, 15 NOV - La mancanza qualificazione dell'Italia al Mondiale sarà pesante "sia dal punto di vista sportivo ma anche sociale ed economico". È il parere dell'ad della Roma Umberto Gandini, che tuttavia non ci sta a vedere incolpata la Lega di Serie A per il fallimento della gestione Ventura. "Vorrei ricordare - aggiunge - che la Lega è il motore trainante di questo sistema e che permette di avere i calciatori allenati e disponibili, quindi mi sembra quantomeno irriguardoso nei confronti della vera locomotiva del calcio italiano essere considerata come una componente colpevole di questo risultato" Gandini si è poi soffermato anche sull'addio di De Rossi alla maglia azzurra e sulla scena che in panchina lo ha visto protagonista nella ripresa della gara con la Svezia: "il fatto di vederlo così partecipe e consapevole della necessità di vincere quella partita e il fatto che il suo modo di giocare quella partita non avrebbe portato effetti sperati è stato sicuramente un segnale di quanto il ragazzo ci tenesse".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Violentata e segregata

Violentata e segregata

di Vinicio Leonetti