MILANO

Azzurri: Cairo, un'eliminazione epocale

Presidente Toro aspetta Belotti: "Campionato ora è suo Mondiale"

Azzurri: Cairo, un'eliminazione epocale

MILANO, 14 NOV - "Le responsabilità sono molte, il calcio italiano ha fatto male nei Mondiali 2010 e 2014, ora è il tempo di pensare a una rifondazione globale, in profondità dalle radici". Così il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha ribadito la necessità di una svolta dopo il flop della Nazionale nel Play-off per il Mondiale, chiarendo che le responsabilità sono anche del numero 1 della Figc, Carlo Tavecchio. "Ci mancherebbe, non voglio entrare in ciò che deve fare o non deve fare ma certo è che se da 60 anni andavamo sempre al Mondiale, questa cosa è epocale, di un'importanza notevolissima. Poi c'è un fatto di sistema", ha detto Cairo, senza esprimersi sull'ipotesi dimissioni né sull'eventuale nuovo ct: "Vediamo cosa succede", ha tagliato corto, augurandosi poi che saprà reagire il suo attaccante Andrea Belotti. "Il suo Mondiale ora deve essere il campionato", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi