RIO DE JANEIRO

Zico, Italia-Brasile 3-2
male per calcio

''Da allora conta solo il risultato''. E intanto lascia l'Iraq

ZICO

La sconfitta del Brasile ad opera dell'Italia ai Mondiali dell'82 ha avuto un impatto negativo sul mondo del calcio che si sente ancora oggi. A dirlo e' Zico, che annuncia anche di lasciare la guida della Nazionale irachena per inosservanze contrattuali. ''Dopo quella partita - ricorda l'ex fuoriclasse brasiliano - cominciammo a mettere le basi per un calcio nel quale bisogna conseguire il risultato ad ogni costo, fondato sulla distruzione del gioco avversario e sul fallo sistematico''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

"Colpo" in banca: tutti presi

"Colpo" in banca: tutti presi

di Rosario Pasciuto