ROMA

Ranieri "il mio sogno è morto ieri"

Tecnico esonerato dal Leicester saluta tifosi e squadra

Ranieri "il mio sogno è morto ieri"

ROMA, 24 FEB - "Ieri il mio sogno è morto, ma nessuno potrà mai cancellare quello che il Leicester ed io abbiamo raggiunto insieme". Così Claudio Ranieri in una nota ufficiale, si congeda dal club con il quale la scorsa stagione vinse a sorpresa la Premier League, dopo che ieri è arrivata la notizia del suo esonero choc. "Dopo l'euforia vissuta la scorsa stagione, quando siamo stati incoronati campioni - scrive Ranieri in una nota ripresa da tutti i media - tutto quello che sognavo era di rimanere al Leicester, il club che amo, per sempre". E' stata un'avventura "incredibile e vivrà con me per sempre" afferma ancora il tecnico romano, che oltre alla famiglia ed ai collaboratori, ringrazia i giornalisti, il club, i giocatori "ma soprattutto i tifosi. Mi avete accolto nel vostro cuore dal primo giorno e mi avete amato. Un affetto che io ho ricambiato.E' stata una stagione meravigliosa e felice, che non dimenticherò mai. E' stato un piacere ed un onore essere Campione con tutti voi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi