ROMA

L.Enrique,mi piacerebbe battere un amico

Domani Barcellona-City 'con Guardiola non è sfida di allenatori'

L.Enrique,mi piacerebbe battere un amico

ROMA, 18 OTT - "Mi piace l'idea di poter battere un amico, apprezzo di più i miei amici che i nemici. Ma non è una sfida tra allenatori. In campo vanno le squadre e saranno i giocatori a deciderla". Il tecnico del Barcellona Luis Enrique, si prepara ad accogliere al Camp Nou Pep Guardiola che ora guida il Manchester City. Quest'ultimo, come lui, è stato prima giocatore e poi sulla panchina dei catalani, dove ha vinto tutto. L'ex allenatore della Roma in conferenza stampa ha avuto parole di grande apprezzamento per il collega, che ha già affrontato (ed eliminato) nella semifinale dell'edizione '14-'15, quando Pep allenava il Bayern Monaco: "Guardiola ha un impatto bestiale sul gioco di squadra - ha detto oggi -. Per me il miglior allenatore contemporaneo sul piano offensivo, uno di quelli che hanno segnato la storia del calcio moderno. Sappiamo che hanno nel possesso palla una delle armi più pericolose e che in attacco possono far male. Per un appassionato di calcio non ci può essere partita più bella".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi