ROMA

Stadio Roma: Malagò, temo contraddizioni

"Dopo il no ai Giochi. Totti? Potrebbe non essere l'ultimo anno"

Stadio Roma: Malagò, temo contraddizioni

ROMA, 18 OTT - "Viste le motivazioni date in tema di Olimpiadi, credo onestamente che sullo stadio della Roma qualche contraddizione ci potrà essere". È il pensiero del presidente del Coni Giovanni Malagò, intervistato a Radio 24. "Io - aggiunge - sono un fautore di ogni realizzazione di infrastrutture sportive. Di discorsi legati a cubature non mi voglio occupare. Ogni società deve avere un suo stadio". Nel colloquio con Malagò, tifoso romanista, spazio poi anche per l'argomento "tormentone" Totti. "Non sarei così sicuro che questo sarà il suo ultimo anno - azzarda il capo dello sport italiano - Ho letto che sta pensando di fare l'allenatore e anche per me è stata una novità. Come sarà la Roma senza di lui? Uno ad un certo momento ci si deve abituare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi