ROMA

Donadoni, caso Maldini gestito male

L'ex ct, voleva solo parlare con l'attuale proprietà del Milan

Donadoni, caso Maldini gestito male

ROMA, 18 OTT - "Per quel che ho letto e sentito, Paolo Maldini voleva solo parlare con l'attuale proprietario del club: reputo lecita quest'opportunità. Dal momento che ciò non si è avverato, ha fatto una scelta diversa. È un peccato e mi spiace, ma la situazione andava gestita in modo diverso. Un club come il Milan non deve arrivare a questo". Lo ha detto ieri Roberto Donadoni alla trasmissione "La partita perfetta", su Sportitalia. Il tecnico del Bologna ha parlato anche di Francesco Totti: "Ha un tasso tecnico e qualitativo così al di sopra della media che riesce a sopperire al divario fisico. Le sue giocate entusiasmano tutti. Finché ha questi stimoli, è giusto che continui, è una sua scelta. Per alcuni versi può diventare un personaggio scomodo, ma quando vedi le sue giocate ti riconcilia con il calcio e ti fa pensare che la classe non ha età". Infine, sulla Nazionale: "Allenarla è un sogno; poi, quando ci sei dentro, ti rendi conto che le responsabilità aumentano e non sempre si va tutti nella stessa direzione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi