ROMA

Crotone: a rischio il ritorno allo Scida

Non sarebbero state rispettate alcune prescrizioni archeologiche

Crotone: a rischio il ritorno allo Scida

ROMA, 13 OTT - Rischia di slittare ancora l'esordio in Serie A del Crotone nel proprio stadio. A dieci giorni dalla gara interna col Napoli, che avrebbe dovuto segnare il debutto allo stadio Scida dopo le prime gare casalinghe giocate a Pescara, è giunta al Comune la segnalazione che alcune prescrizioni archeologiche non sono state rispettate e che, quindi, è necessario eliminare alcune parti di cemento e bitume utilizzate per i lavori di ammodernamento dello stadio e in particolare per la sistemazione del piazzale della curva Sud. A scriverlo è stato il soprintendente archeologico della Calabria Mario Pagano al Comune di Crotone in una lettera datata 11 ottobre nella quale, prendendo atto della relazione sui lavori in corso per l'ammodernamento dello stadio, rileva che in alcuni ambiti di cantiere non sono state rispettate le prescrizioni impartite il 19 luglio scorso, che riguardavano il divieto di utilizzo di cemento e bitume per ampliare le aree esterne. Pagano intima quindi "il rispetto delle prescrizioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto