ROMA

Scommesse: Catania, nuovi deferimenti

Nel mirino della Procura le gare con Brescia e Bologna del 2015

Scommesse: Catania, nuovi deferimenti

ROMA, 20 LUG - La Procura della Figc ha deferito alla Disciplinare del Tribunale federale nazionale Antonino Pulvirenti e Daniele Delli Carri, all'epoca dei fatti rispettivamente presidente e ds del Catania, Piero Di Luzio (titolare di un contratto con il Genoa) e Fernando Antonio Arbotti (agente di calciatori), oltre alla società etnea, per responsabilità diretta e oggettiva in relazione a due gare del campionato di Serie B 2014/'15. Lo rende noto la Federcalcio, precisando che la Procura ha agito dopo aver esaminato gli atti d'indagine della Procura della Repubblica di Catania. Per Brescia-Catania del 9 maggio 2015, spiega la Figc, la Procura ravvisa da parte dei deferiti la violazione dell'art. 1 bis, comma 1, del Codice di giustizia sportiva; per Bologna-Catania del 27 aprile 2015, viene invece rilevata la presunta violazione dell'art. 7, commi 1 e 5, del Cgs.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Omicidio ad Asti,  vibonesi in carcere

Omicidio ad Asti,
vibonesi in carcere

di Marialucia Conistabile