ROMA

Dirty Soccer: Palazzi a Catanzaro

Il procuratore della Figc, sul caso Crotone vedremo e valuteremo

Dirty Soccer: Palazzi a Catanzaro

ROMA, 10 FEB - Stefano Palazzi ha incontrato stamani alla Procura della Repubblica di Catanzaro, l'ex capo dell'ufficio Vincenzo Antonio Lombardo (da un mese in pensione), il facente funzioni Giovanni Bombardieri e il pm Elio Romano, titolare dell'inchiesta Dirty Soccer che ha svelato un giro di calcioscommesse fra Lega Pro e Serie D. "Siamo in presenza di casi gravi - ha detto il procuratore federale - Ma sono eccezioni rispetto al grosso del movimento, che è sano". Per quanto riguarda la vicenda del Crotone, di cui la Procura antimafia ha chiesto la confisca quale uno dei beni di proprietà di Raffaele e Gianni Vrenna, Palazzi ha assicurato: "La Procura della Figc è attenta: vedremo e valuteremo. In caso, ci confronteremo con i magistrati". La richiesta della Direzione antimafia è stata respinta dal Tribunale di Crotone e contro quella decisione i magistrati hanno presentato ricorso. Nell'istanza, i pm chiedono che sia dichiarata la pericolosità sociale dei fratelli Vrenna per presunti rapporti con la 'ndrangheta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi