Sanità

Precari ASP
fumata nera

Rinviata a venerdi alla presenza del governatore Scopelliti la discussione sulla proroga. Momenti di tensione negli uffici del dipartimento regionale della salute a Catanzaro.

Sede Azienda Sanitaria Cosenza

Sono tornati a Cosenza con tanta amarezza, delusione e un filo di speranza i 41 precari dell’ASP. La discussione sulla proroga, in programma ieri pomeriggio a Catanzaro,  è stata rinviata a venerdi prossimo. L’appuntamento è fissato  per le 12.00 a Palazzo Alemanni, nella sede della giunta regionale. Dopo il nulla di fatto di ieri sera e i momenti di forte tensione con la minaccia di occupazione degli uffici dell’assessorato da parte dei precari, è stato ottenuto il nuovo incontro con il governatore Scopelliti.  "Della vertenza - ha detto il responsabile della NIDIL-CGIL, Nicoletti - si discuterà alla presenza del presidente della regione. Questa è una vicenda che va avanti ormai da tempo e c'é stato anche un ordine del giorno approvato all'unanimità dal consiglio regionale. Purtroppo però tutti vogliono arrivare alla proroga dei lavoratori ma nessuno si assume la responsabilità di farlo. Ed è per questo che venerdì ci sarà questo incontro che ci auguriamo sarà risolutivo della vertenza”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi