Accordo Comune- Ferrovie

I progetti per Vaglio Lise:
riqualificazione e rilancio

Siglato un protocollo di intesa per utilizzare al meglio l'ampia area della stazione e rilanciare i servizi. Ospiterà il comando dei vigili urbani.

progetto Vaglio Lise

Siglato a Palazzo dei bruzi il protocollo di intesa tra il comune di Cosenza e i vertici di Ferrovie  dello Stato e RFI (Reti ferroviarie italiane) per la riqualificazione e il rilancio dell’ampia area della stazione di Vaglio Lise, struttura che, realizzata negli anni ’70 con grandi speranze e oggi sottoutilizzata anche per il ridimensionamento del traffico ferroviario  e a rischio degrado. Questo importante protocollo d’intesa –ha detto Occhiuto aprendo la conferenza-  rientra nei progetti dell’Amministrazione per la riqualificazione dell’area di Vaglio Lise, zona con vocazione al commercio e porta d’ingresso della città e del quartiere di Via Popilia. A Vaglio Lise sarà trasferita la sede della Polizia municipale, a testimonianza dell’attenzione manifestata verso il tema-sicurezza, così come anche la stazione dei pullman” . L’area dell’ex scalo merci, di circa 83.000 metri  quadri, diventerà, nei nuovi progetti,  una grande piazza per soluzioni commerciali di vario genere e potrebbe estendersi fino a 150.000 metri quadri qualora collegata all’ area privata, pure a vocazione commerciale, che si trova al di là della SS 107, difronte alla stazione.  Questa “porta commerciale” d’ingresso a Cosenza, come sottolineato dal sindaco,  godrà di una posizione  ottimale perché facilmente raggiungibile dalle diverse arterie provenienti dalla Sila e dal Tirreno, oltre che dal centro città. In corrispondenza, la strada statale 107 correrà sotto la costruenda piazza in superficie, che fungerà da raccordo tra la stazione e la città. Vaglio Lise diventerà, inoltre, nodo di scambio intermodale per la metropolitana leggera e per la futura stazione dei pullman.  Sotto la piazza, un grande parcheggio interrato sarà a servizio della stazione, del commercio e degli utenti di metro e pullman. Ovviamente si procederà per fasi. Fra i primi adempimenti ci sarà lo spostamento del Comando e dell’autorimessa della polizia municipale nell’edificio della stazione. Un provvedimento salutato con grande favore da Giuseppe Cataldo, della direzione territoriale di Reggio Calabria di RFI perché va ad incidere sulla sicurezza dell’area. Entro il 2013, ha assicurato Cataldo,  si potrà realizzare il marciapiede di raccordo ai binari che permetterà anche a chi ha problemi di deambulazione di raggiungere facilmente il proprio treno.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi