Cerca nel sito:

trasporti

Messina, è
invasione di tir

24/05/2013

Un solo molo a Tremestieri, il 76% del traffico alla rada S. Francesco. Preoccupa il dato ufficiale 2012 fornito dall’Autorità portuale, un’impennata rispetto al 53 per cento del 2011.

Messina, è 
invasione di tir

La percentuale dei tir che passano dalla rada San Francesco è cresciuta nel 2012 al punto da raggiungere quota 76 per cento del totale del traffico pesante tra Messina e Villa San Giovanni. Il dato ufficiale è stato rilevato dall’Autorità portuale che aveva già reso nota la percentuale di utilizzo degli imbarcaderi di viale della Libertà, relativa al 2011, risultata pari al 53 per cento. Pochi dubbi in relazione al fatto che la causa decisiva di un picco annuale così negativo dipenda dai periodi di chiusura sofferti nel 2012 dagli approdi d’emergenza di Tremestieri: dalla totale interdizione per due mesi, tra febbraio ed aprile, disposta dopo l’insabbiamento causato da una mareggiata che riversò nel piccolo bacino circa quindicimila metri quadri di sabbia, alla continua indisponibilità di una delle due banchine per via dei cantieri aperti, e dei lavori assai lenti, per la diga protettiva. Una tale situazione di appesantimento del traffico sulle strade del centro –viali Boccetta, della Libertà ed Europa –impone comunque il massimo dei controlli e delle misure preventive a tutela dei messinesi. Anche in relazione alla norma dell’ordinanza 2006 che consente lo smistamento dei tir agli imbarcaderi del centro quando i tempi d’attesa, nella chiocciola di Tremestieri, vanno dai 60 ai 90 minuti.