Schengen: intesa 28 riforma per controlli a frontiere interne

Schengen: intesa 28 riforma per controlli a frontiere interne

BRUXELLES - Intesa dei 28 sulla riforma del codice Schengen per consentire i controlli alle frontiere interne. Si è sbloccato così uno dei dossier legati alla revisione del regolamento di Dublino, anche se i negoziati con il Parlamento europeo sono ancora di là da venire in quanto l'Aula non ha ancora adottato la sua posizione. Gli ambasciatori dei 28 hanno raggiunto un accordo per fornire più flessibilità agli stati membri per affrontare le minacce di sicurezza e allo stesso tempo assicurare che i controlli alle frontiere interne siano usati solo come 'ultima ratio' e per massimo un anno.

 

Vengono inoltre stabiliti paletti per assicurare la proporzionalità e la necessità di queste misure, con l'introduzione di valutazione dei rischi e meccanismi di consultazione. Oltre i sei mesi di controlli interni, la Commissione Ue dovrà emettere un'opinione.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia