Migranti

Pedace ospiterà dieci minorenni non accompagnati

Pedace ospiterà dieci minorenni non accompagnati

Pedace  che accoglie. E non esclude. Gracie a un un decreto ministeriale pervenuto il comune cosentino  ospiterà dieci minorenni non accompagnati. Il progetto di accoglienza si colloca in quello più grande della rete S.P.R.A.R. (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) gestito dal Ministero dell’Interno.    Solo a 73 comuni, in tutta Italia, è stata concesso l'onere, e l'onore, di ospitare minorenni. Tra questi, dunque, anche Pedace. Tra  gli  altri comuni anche quelli di  Reggio Emilia, Bologna, Roma, Milano, Bari. Solo per citarne alcuni dei più importanti. "Un altro obiettivo dell’amministrazione comunale guidata da Marco Oliverio - si legge in un comunicato - è stato raggiunto.    Non lasciare indietro nessuno era uno degli imperativi che l’Amministrazione si era preposta. Cosi è stato detto, e cosi è stato".    

In una nota congiunta tra il sindaco Oliverio e il  capogruppo Pd  Francesco Pezzi si legge come: “Grande attenzione è stata mostrata alle fasce più deboli. Ai minorenni. E’ stato un dovere morale muoverci in questa direzione. L’appello ora che rivolgiamo come Amministrazione Comunale va diritto a tutti i cittadini, e a tutte le associazioni della nostra comunità affinchè, possano muoversi con grande sinergia e armonia tra di essi.  L’ amministrazione Comunale sarà d’aiuto e supporto in qualsiasi momento.   Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio".                                                             

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi