Nel messinese

La suggestione della via Crucis di Francavilla di Sicilia

Guarda le foto della splendida rievocazione della via Crucis realizzata a Francavilla di Sicilia la domenica delle Palme

Un centinaio di comparse e protagonisti hanno preso parte a questa rappresentazione spettacolare che si è svolta per le vie del paese messinese. Almeno duemila gli spettatori che hanno applaudito tutti i quadri che si sono succeduti, dall'ingresso a Gerusalemme alla crocefissione. Tutti di Francavilla gli attori che hanno rinnovato la tradizione secolare fra fede e folklore. 

Era il 1790 quando Padre Silvestro, organizzava per la prima volta la Via Crucis con personaggi viventi. All’epoca, ad interpretare tutti i ruoli, erano dei bambini.

In seguito, Padre Gaetano Calabrese nel 1865 coinvolse centinaia di fedeli dando vita alla “ Sacra rappresentazione del Venerdì Santo”. Questo evento pur conservando la sacralità veniva svolto solo periodicamente e coinvolgeva oltre 500 attori, tutti rigorosamente con costumi dell’epoca. Lungo il percorso attraverso il centro abitato si articolavano le scene, alcune su dei carri in movimento allestiti che  trasformavano le vie cittadine in un vero e proprio palcoscenico.

La rappresentazione si svolse solo in questi anni :1790-1865-1874-1886-1892-1901-1908-1915-1922-1931-1937-1938-1957-1962-1985-1987-1990-2000-2002

Nel 2014 fu ripresa con alcune modifiche.  Il borgo antico di Francavilla si è trasformato in un teatro naturale, le scene sono diventate itineranti e narranti dando voce e animazione alla passione  di Cristo.

Nel 2015 è stata riproposta cambiando qualche location per rendere visibile a più spettatori i vari quadri.

Quest'anno dopo una pausa di un anno, la rappresentazione della passione è stata ripresa.
Sotto l'organizzazione della parrocchia, volontari hanno messo in opera quanto necessario per la realizzazione , patrocinati dal Comune di Francavilla, dall'Unione dei Comuni e dall'assessorato al turismo della Regione Siciliana con il supporto Gal valle Alcantara.

120 partecipanti fra figurati e protagonisti,  si sono impegnati nei mesi precedenti sia nelle prove quotidiane sia nella realizzazione delle scenografie, nonchè nell'allestimento finale del percorso.

La manifestazione comincia da  piazza Garibaldi  con l'entrata delle palme, per poi proseguire lungo un percorso obbligato che ripercorre vari quadri recitati tutta la passione di Cristo fino alla crocifissione in piazza Matrice, scenario naturale e suggestivo del paese.
Complessa la gestione audio e musicale delle scene e significativo lo sforzo dei giovani del servizio civile, dei vigili urbani di Francavilla, dei Carabinieri  e dell'associazione Nucleo operativo emergenza sicilia - protezione civile (N.O.E.S) per il delicato servizio d'ordine sul percorso.

La secolare tradizione della Passione del Cristo ha attratto in Città numerosi turisti e fedeli coinvolti dal sottile confine fra religione e folklore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

V.Emanuele, ecco il programma

V.Emanuele, ecco il programma

di Giuseppina Borghese