Messina

Pace, di nuovo fiamme all'ex inceneritore

Intervento dei vigili del fuoco in serata. Il rogo questa volta è stato domato prima che la situazione degenerasse come due mesi fa

Fotogallery di A. Villari

Sono trascorsi poco più di due mesi dal devastante incendio che, il 18 aprile, aveva incenerito 40 tonnellate di carta, cartone e plastica e adesso le fiamme tornano nell’impianto di Pace. L’impianto per la raccolta differenziata, gestito da Messinambiente. Il rogo si è sviluppato intorno alle 20, proprio nella fascia oraria di “stacco” tra un turno e l’altro. E, fattore ancor più inquietante, è avvenuto all’interno di uno dei capannoni. Sul posto è intervenuta una squadra dei vigili del fuoco con l’ausilio di due autobotti, spegnendo in poche ore l’incendio, comunque più circoscritto rispetto a quello di due mesi fa.

Si tratta, però, di un altro episodio gravissimo, nel già travagliato pianeta dei rifiuti, proprio pochi giorni dopo l’approvazione in consiglio comunale della delibera su MessinaServizi. Mentre il commissario di Messinambiente Giovanni Calabrò attende le immagini dell’impianto di videosorveglianza per pronunciarsi, il commento dell’assessore Daniele Ialacqua è eloquente: «Tre indizi fanno la prova, ma temo che qui non si debba aspettare il terzo incendio...»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Lite tra ambulanti sfocia in sparatoria

Lite tra ambulanti sfocia in sparatoria

di Sebastiano Caspanello