Messina

In fiamme rivendita di frutta a Pistunina

Il rogo che ha distrutto i banchi montati a ridosso della SS 114 è stato domato dai Vigili del fuoco nel cuore della notte. Non è escluso il dolo. Sul posto anche i Carabinieri. Gallery di A. Villari

Distrutta dalle fiamme la scorsa notte a Pistunina una rivendita di frutta e ortaggi. I vigli del fuoco allertati dai carabinieri nel nucleo radiomobile in transito da lì, sono intervenuti per domare un rogo che poteva ingigantirsi ulteriormente se avesse raggiunto anche un furgone parcheggiato a fianco. La squadra di pompieri intervenuta con un'autobotte poco prima dell'una e trenta è riuscita in pochi minuti a domare il rogo divampato sui banchi dove era depositata la merce. La rivendita gestita da due coniugi residenti a S. Lucia sopra Contesse, è sistemata proprio accanto un complesso alberghiero ed a pochi metri della sede centrale delle poste. Una struttura montata a ridosso dell'ex statale che si estende per una decina di metri, realizzata in tubi innocenti e copertura in lamiera. Non di quelle volanti, ma di quelle che invece vengono allestite per la stagione estiva.
Non è esclusa l'origine dolosa dell'incendio. Sul posto anche i militari dell'Arma della stazione di Tremestieri. Indagini sono state avviate per capire il motivo per cui, in quel momento, il banco non era presidiato malgrado la presenza sui banchi di un notevole quantitativo di frutta e verdura. A quanto pare, un uomo è solito trascorrere le ore notturne proprio all'interno del furgone parcheggiato accanto, ma questa notte non c'era nessuno. Si indaga anche sulle autorizzazioni per l'occupazione suolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi