Messina

L'8 marzo dello sport rosa

"Lo sport femminile e il professionismo negato": di questo si è discusso oggi al dipartimento cultura e servizi del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Messina

Ospiti Laura Santoro, componente del collegio di garanzia del Coni e professore ordinario di diritto privato e di diritto sportivo all'Università di Palermo; Silvia Bosurgi, medaglia d'oro alle Olimpiadi di Atene (2004) e docente di sport individuali (attività natatorie) e Angela Busacca, professore aggregato di diritto privato e docente di diritto sportivo all'Università Mediterranea di Reggio Calabria.

L'evento è stato occasione per presentare "siamo tutti parte", campagna di sensibilizzazione dell'Ordine degli avvocati di Messina contro ogni forma di discriminazione.
A questa campagna è dedicato tutto il piano dell'Offerta formativa del Consiglio per il 2017.
Il presidente dell'Ordine, Vincenzo Ciraolo, ha "liberato" un palloncino rosso. Il primo, simbolicamente, contro la discriminazione nello sport femminile. Nei successivi eventi verranno liberati altri palloncini, uno per ogni forma di discriminazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

105 assunzioni al "Piemonte"

105 assunzioni al "Piemonte"

di Marina Bottari

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari