MESSINA

Giovanni Accolla si presenta alla città

Primo giorno messinese del nuovo arcivescovo

"Spero sempre che come segno di distacco i siciliani abbiano la voglia di riscattarsi. Le risorse umane sono splendide, tante le intelligenze spiccate, ma siamo sempre un popolo di sottomessi e invece dobbiamo reagire". Lo ha detto monsignor Giovanni Accolla nuovo arcivescovo di Messina durante il suo insediamento. "Il vescovo - ha proseguito monsignor Accolla - non può fare da solo, ma si deve camminare e agire insieme. La nostra gente ha un importante patrimonio culturale e umano e ha bisogno di riscattarsi. Il santo padre mi ha detto due cose: di avere coraggio, una grande esortazione; e poi di incontrare la gente per farla incontrare con il signore". Il neo arcivescovo di Messina ha poi rivolto un pensiero ai disabili: "Tutti parlano di disabili e c'è gente che su queste cose ci specula in vista anche di eventuali campagne elettorali per la presidenza della Regione. Questo non mi piace affatto queste persone pensino seriamente alle persone con disabilità". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Lite tra ambulanti sfocia in sparatoria

Lite tra ambulanti sfocia in sparatoria

di Sebastiano Caspanello