20enne inglese

Taormina: turista si "tuffa" da 60 metri, è in fin di vita

Un gesto a dir poco spericolato rischia di costare la vita ad un turista inglese di 20 anni che domenica intorno alle ore 13.30 si trovava insieme ad un amico ad Isolabella. In quello scenario mozzafiato una tranquilla giornata di fine novembre si è trasformata improvvisamente nello scenario di un'avventura da brivido. I due, insieme, hanno deciso di risalire il costone che dalla baia porta sino ad un noto condominio sito in zona. Proprio li, in quel complesso residenziale, si trova infatti una piscina. Ed è dal bordo della piscina che il 20enne, P.S.K., ha deciso di fare un tuffo e lanciarsi in mare mentre l'amico che si trovava con lui è rimasto ad osservare quel tuffo ad altissimo rischio. P.S.K. si è lanciato, in pratica, da circa 60 metri di altezza nelle acque della baia, che in questi giorni ed ancor più in quel punto, sono per altro particolarmente fredde. A quel punto il ragazzo si è trovato, come prevedibile, in difficoltà e ha chiesto aiuto. L'amico ha subito chiamato i soccorsi e sul posto sono arrivati congiuntamente i medici del Sues 118 delle postazioni di Taormina e di Letojanni. Il malcapitato è stato recuperato da un elicottero dei Vigili del Fuoco. Poi la corsa in ospedale verso il Policlinico di Messina. Stando ai primi soccorsi prestati dai medici del 118 il giovane, che al momento in cui è stato recuperato era cosciente, avrebbe riportato vari traumi. E' stato portato a Messina in codice rosso dove adesso lotta per la vita. (e.c.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi