Messina

Una veglia di preghiera per chiedere verità e giustizia

Gli appelli dei familiari di vittime di mafia e desaparecidos argentini al Teatro Vittorio e a S. Caterina

Hanno parlato ad alta voce, anche se è stato difficile trattenere le lacrime e le parole sono venute fuori tremolanti. Il loro dolore è diventato testimonianza, un bene prezioso per tutte le vittime innocenti delle mafie, anche quelle più sconosciute. E le voci dei familiari, quelli che da anni cercano e combattono per la giustizia e per la verità, quelli per cui è impossibile rassegnarsi alla “scomparsa”, hanno riempito l’aria e i cuori di chi ieri pomeriggio ha affollato il Teatro Vittorio Emanuele prima e la Chiesa di Santa Caterina Valverde poi, luogo di una raccolta e commovente veglia di preghiera. Domani la 21° “Giornata della Memoria e dell’Impegno" in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, l'iniziativa promossa da Libera di don Luigi Ciotti, attraverserà il cuore di Messina.

Fotogallery di Alessio Villari

DOMANI UNO SPECIALE DI APPROFONDIMENTO SUL GIORNALE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi