Le foto

Gallery: Messina e Reggio ricoperte di cenere e... ironia

L'aeroporto di Reggio Calabria è stato chiuso al traffico a causa della cenere provocata dall'eruzione dell'Etna che ha determinato difficoltà per l'operatività e per la sicurezza dello scalo.

Una fitta colte di cenere lavica che ha coperto strade, auto, tetti e terrazzi. É così che oggi si sono svegliate Messina e Reggio dopo che nella notte l'Etna è tornato a far sentire la sua possente "voce". Tra le 3,30 e le 4 il picco di un'eruzione assai intensa con alte fontane di lava che si sono levate dal cratere sommitale " Voragine" dove l'attività era ripresa da circa un mese. La fitta e densa colonna di cenere si é diretta sull'area dello Stretto stendendo il suo manto di cenere nera su Messina e Reggio. Altro che bianco Natale...

L'aeroporto di Reggio Calabria è stato chiuso al traffico a causa della cenere provocata dall'eruzione dell'Etna che ha determinato difficoltà per l'operatività e per la sicurezza dello scalo.

Pericolo sulle strade della città, soprattutto per chi viaggia con i ciclomotori. 

E molti cittadini non hanno perso l'occasione per "postare" i loro commenti ironici utilizzando le auto come rudimentale... social network.

Le foto di Messina sono di Alessio Villari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi