Dal 18 al 20 maggio 

A Comicult and Games spazio ai doppiatori

La manifestazione promossa da Associazione Culturale Cult per tutta la sua durata l’evento dedicherà spazio anche al mondo del doppiaggio

Dal 18 al 20 maggio  la città di Rende ospiterà “Comicult and Games”, manifestazione promossa da Associazione Culturale Cult, che porta per la prima volta in Calabria tutto ciò che è cultura nerd, sulla scia delle fiere più importanti a livello nazionale come Lucca Comics and Games e Romics. Per tutta la sua durata l’evento dedicherà spazio anche al mondo del doppiaggio, eccellenza italiana che ha contribuito al successo di film e serie tratte da albi a fumetto e libri fantasy molto rinomati.

Saranno presenti durante i tre giorni di “Comicult and Games” gli attori Angelo Maggi, Alex Polidori e Manuel Meli e il direttore del doppiaggio e dialoghista Gualtiero Cannarsi. Diplomato alla Bottega Teatrale di Vittorio Gassman, Maggi è la voce dello spavaldo Iron Man di Robert Downey jr. nei film Marvel e del Commissario Winchester de “I Simpson”, personaggio  cui ha dato uno spiccato accento partenopeo, ripescando nella memoria  il dialetto del nonno. Doppiatore di interpreti del calibro di Tom Hanks in “Cast Away” e “The Terminal”, di Bruce Willis ne “Il sesto senso” e  Denzel Washington in “Hurricane”, il mese scorso Maggi ha realizzato la terza edizione de “Il DoppiAttore – La voce oltre il buio”, show sul doppiaggio che si è svolto nel teatro della capitale intitolato al grande poeta romano Giuseppe Gioachino Belli, cui ha dedicato un monumentale audiolibro, realizzato con Elia Iezzi, che comprende 1250 sonetti letti dalle più celebri voci del cinema. Vero enfant prodige, Alex Polidori invece ha conquistato grandi e piccini con i doppiaggi Disney di Nemo in “Alla ricerca di Nemo” e Koda in “Koda fratello orso” e lo scorso anno ha ricevuto grandi consensi per l’Uomo Ragno di Tom Holland in “Spiderman: Homecoming”.

Il giovanissimo attore ha prestato voce anche ad altri grandi interpreti, tra cui Zachary Gordon nella saga di "Diario di una schiappa", Jonah Bobo in “Zathura” e Timothée Chalamet in "Chiamami col tuo nome", il film di Luca Guadagnino premiato con l’Oscar per la sceneggiatura non originale. Figlio del musicista Silvano Polidori e cantautore a sua volta, il nostro doppiatore ha un legame speciale con Messina, di cui è originario il nonno paterno, anche per aver lavorato con Nino Frassica negli sketch del Festival di Sanremo 2003, ove interpretava il Sindaco di Scasazza. Di recente Polidori ha lanciato il singolo “Non lo faccio apposta”, accompagnato da un divertente video che ha raccolto più di 25.000 visualizzazioni su YouTube. Può essere considerato un enfant prodige anche Manuel Meli, che da piccolo ha doppiato Cole Sprouse-Cody in “Zack & Cody al Grand Hotel” e Mark Indelicato-Justin in “Ugly Betty”.

Tra gli attori cui ha dato voce negli ultimi anni troviamo Josh Hutcherson nella saga di “Hunger Games”, Ezra Miller nei panni di Credence Barebone in “Animali fantastici e dove trovarli” e Patrick Schwarzenegger, figlio di Arnold, in "Il sole a mezzanotte - Midnight Sun".  Ha inoltre doppiato Phineas Flynn nel cartone Disney "Phineas e Ferb". Dialoghista e direttore del doppiaggio di “Neon Genesis Evangelion” e altri celebri anime giapponesi, Gualtiero Cannarsi dedicherà all’animazione nipponica tre incontri a carattere storico e divulgativo. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Omicidio ad Asti,  vibonesi in carcere

Omicidio ad Asti,
vibonesi in carcere

di Marialucia Conistabile