Lamezia Terme

Cinque bombe in auto, due arresti (foto)

Ordigni che di solito fanno saltare in aria le auto, spaccano le saracinesche dei negozi o i portoni delle case

Cinque bombe di quelle che di solito fanno saltare in aria le auto, spaccano le saracinesche dei negozi o i portoni delle case. Le hanno trovate i carabinieri in una Nissan Micra con dentro Luigi Vincenzini e Piero De Sarro, due giovani che stavano per imboccare lo svincolo autostradale di Lamezia Terme. Luigi Vincenzini ha 28 anni, è lametino, e nello scorso febbraio era stato arrestato perché gli investigatori avevano trovato 750 grammi di canapa indiana nella sua casa. Anche De Sarro ha piccoli precedenti per droga. I due comunque risultano disoccupati.bombe in auto

I carabinieri della Compagnia lametina comandata dal tenente Pietro Tribuzio vogliono capire da dove provengono le cinque bombe scoperte nell’auto e soprattutto a chi erano destinate. Si tratta sicuramente di ordigni destinati ad attentati intimidatori che solitamente compie la ‘ndrangheta per avvisare chi deve pagare il pizzo. Un segnale evidente è la miccia a lenta combustione che, una volta accesa, dà il tempo a chi la piazza di allontanarsi prima di esplodere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi