Messina

Poste di Provinciale,
in due portano via
ottantamila euro

L’assalto si è verificato ieri sera, ai danni dell’agenzia numero 11 di via San Cosimo, a pochi passi da villa Dante. Guarda la fotogallery di A. Villari

Stesso modus operandi e analogo bersaglio. Ancora una volta gli uffici postali nel mirino dei rapinatori: per uno strano scherzo del destino tocca di nuovo a una filiale di Provinciale. L’assalto si è verificato ieri sera, ai danni dell’a g e nzia numero 11 di via San Cosimo, a pochi passi da villa Dante, e ha fruttato la rilevante somma di 80mila euro. Come in precedenti occasioni, ad entrare in azione sono stati due individui, pare addirittura disarmati, vestiti di nero, con casco integrale e scaldacollo: secondo alcune testimonianze raccolte a caldo dagli investigatori. I due malviventi si sono introdotti nei locali intorno alle 19.30, quando le Poste erano chiuse al pubblico. All’interno, però, si trovavano alcuni impiegati intenti a caricare lo sportello automatico Bancoposta di denaro contante. I banditi si sono serviti della porta di sicurezza, forse utilizzando una chiave che avevano portato appositamente. Hanno quindi intimato di consegnare i quattrini, poi quantificati in ben 80mila euro. Quindi la fuga a bordo di due diversi ciclomotori. Lanciato l’allarme, sul posto sono giunti carabinieri e polizia, che hanno avviato le indagini. Durante la perlustrazione delle zone circostanti sono stati trovati i mezzi a due ruote, precisamente tra le vie Napoli e Reggio Calabria. Gli investigatori hanno ascoltato il racconto dei testimoni e visioneranno le immagini delle telecamere di videosorveglianza, nella speranza di individuare indizi preziosi. Le fasi dell’irruzione all’ufficio postale di via San Cosimo ricalcano quelle dello scorso novembre, che hanno portato due banditi tuttora ricercati ad arraffare 70mila euro dalla succursale di via Catania, nei pressi del viale Europa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi