Catanzaro

Cinghiali, concluso
il corso di aggiornamento
per selecontrollori

Organizzato dal Settore Agricoltura della Provincia in collaborazione con l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale

Si è concluso il corso di aggiornamento per selecontrollori della Provincia di Catanzaro nell’ambito del Piano di Prelievo Selettivo del cinghiale. In 106 hanno partecipato alla due giorni di formazione organizzata dal Settore Agricoltura dell’Amministrazione Provinciale in collaborazione con l’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, organismo tecnico-scientifico del Ministero dell’Ambiente. Docente del corso è stato il dott. Francesco Riga dell’ISPRA, massimo esperto su tali tematiche, che ha affrontato problematiche quali, ad esempio, la distribuzione del cinghiale, i segni di presenza, il comportamento e la biologia riproduttiva della specie, il riconoscimento, la raccolta di misure biometriche, la stima delle popolazioni, i danni causati e i metodi di prevenzione, la ripartizione territoriale del prelievo, la differenziazionedelle tecniche di caccia.

Il progetto, voluto dal presidente Wanda Ferro e dall’assessore provinciale all’Agricoltura Nicola Montepaone, e che ha visto proficuamente impegnato il Settore guidato dalla dirigente Rosetta Alberto, con i tecniciRicca e Stranieri, rientra nell’ambito del più generale Piano straordinario di controllo della specie del cinghiale, di cui l’ente si è dotato al fine di contenere gli ingenti danni causati dal surplus di cinghiali che si verificano quotidianamente sul territorio a carico delle produzioni agricole, con riflessi che possono incidere in modo marcato anche sull'attuale equilibrio tra le varie forme di caccia. Il corso di aggiornamento per i selecontrollori, per i quali si rende necessaria un’adeguata formazione, è finalizzato a dare avvio immediato alle attività previste nel Piano di Prelievo Selettivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi