Cariati (CS)

Strade ricolme di rifiuti
istantanee di un'emergenza

Nella cittadina jonica continua l'emergenza rifiuti. Le strade sono ricolme di spazzatura. Un colpo gravissimo per il turismo.

Stagione balneare all’insegna dell’immondizia a Cariati, centro dello jonio cosentino. Non è certo questo il biglietto da visita per i turisti né una situazione degna per i cittadini:  accessi ai lidi e lungomare invasi da cumuli di spazzatura. Ecco come si presentavano ieri i quartieri Tramonti, Santa Maria e Vascellero.  Il comune è in gravissime difficoltà. Quella dei rifiuti è una emergenza che si trascina da tempo. Nello scorso mese di gennaio il sindaco Filippo Sero era stato costretto ad emanare una ordinanza di chiusura delle scuole per 4 giorni  per quello che lo stesso aveva definito “disastro ambientale in atto”. Nonostante le proteste, nonostante le continue sollecitazioni al commissario per l’emergenza rifiuti prima e alla regione ora  la situazione non si sblocca. Fino a quando i cittadini avranno pazienza? E fino a quando il comune potrà contenere le proteste? Gli effetti sul turismo e sull'economia locale cominciano ad appalesarsi. 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi