104° anniversario

Terremoto di Messina
Ricordate le vittime

Diverse cerimonia stamani in città per ricordare la memoria delle vittime del tragico terremoto del 28 dicembre del 1908. Fiori sulle tombe al Gran camposanto, sotto le stele della Madonnina e davanti al monumento dei marinai Russi. Nel pomeriggio celebrazione in Cattedrale.

Il via  alle 5,21 con l’accensione della luce, per 37 secondi, nelle case dei Messinesi che hanno voluto ricordare questa data storica. Sono trascorsi 104 anni dal terremoto del 1908 che devastò la città, provocando 80.000 morti.  Stamattina al Gran Camposanto è stata deposta una corona di fiori per ricordare le vittime del sisma. Poco dopo, dalla sede della Guardia costiera, una delegazione di cittadini, guidata dalla poetessa Maria Costa si è recata con una motovedetta nelle acque antistanti la stele della madonnina del porto e ha deposto una corona di fiori in memoria delle vittime del maremoto. Nella piazza Giuseppe Micheli, ove si trova il monumento dedicato ai marinai russi soccorritori, una delegazione del consolato generale della federazione russa, guidata da Vladimir Korotkov, ha deposto un omaggio floreale al monumento,in segno di gratitudine verso tutti i soccorritori. Sono intervenuti il presidente del consiglio comunale Giuseppe Previti e il vicepresidente della provincia regionale, Carmelo Torre. Nel pomeriggio al Duomo, la Santa messa, in ricordo delle vittime, celebrata da monsignor Letterio Gulletta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi