Cosenza

Serata di solidarietà Pro Unicef

Un incontro solidale che vedrà la partecipazione attiva dei bambini sfilare nella suggestiva cornice dell’enoteca regionale a Cosenza.

La magia dell’arte e della moda per una serata di solidarietà Pro Unicef. Venerdì 27 novembre, alle ore 18.30, la sala Enoteca della Provincia di Cosenza, si trasformerà in un gran galà della moda per lo spettacolo promosso dal noto stilista calabrese Claudio Greco, da anni Testimonial Regionale dell’Unicef Calabria e patrocinato dal Comune di Cosenza. "L’evento, è anche un’occasione per comunicare progetti importanti messi in atto dall’Unicef – ha dichiarato Claudio Greco, ambasciatore Unicef Calabria – soprattutto in questo momento storico, è importante donare luce a chi è in difficoltà. È questo, l’entusiasmo che mi spinge ogni anno ad organizzare eventi di questo tipo, per contribuire alla nobile causa dell’Unicef". Un incontro solidale che vedrà la partecipazione attiva dei bambini sfilare nella suggestiva cornice dell’enoteca regionale a Cosenza. Gli abiti uomo/donna di “Interno 32” e le creazioni del maestro orafo Domenico Tordo. Tra gli artisti ospiti che si esibiranno: il violinista Antonio De Paoli, l’attore Walter Cordoprati, Il tenore Andrea Tanzillo e la cantante FIL MAMA. La serata condotta dalla giornalista Valentina Zinno, è volta a sensibilizzare la cittadinanza, per sostenere il programma di Lotta alla Malnutrizione nella prima infanzia che l'Organizzazione Internazionale ONU attua nei Paesi in Via di Sviluppo. Durante la serata, ci sarà una vera e propria maratona di solidarietà; sarà possibile, infatti, acquistare i biglietti della Lotteria UNICEF di Cosenza a sostegno del suddetto programma: con soli 2,50 euro si potrà concorrere all'estrazione di n.40 premi messi in palio da aziende e privati donatori ma soprattutto si garantirà nutrizione ad un bambino per 3 giorni. La mission dell’Unicef, è quella di promuovere i diritti di bambine, bambini e adolescenti (0-18 anni) in tutto il mondo, nonché di contribuire al miglioramento delle loro condizioni di vita. Nei suoi 40 anni di vita l’UNICEF Italia è divenuta una delle principali organizzazioni del Terzo Settore, con un profondo radicamento sul territorio e migliaia di volontari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi