Catanzaro

Agguato all'Aranceto:
la fotogallery

A cadere sotto i colpi d'arma da fuoco dei killer il 56enne Domenico Bevilacqua, alias "Toro seduto".

Sarebbero stati due i killer che questa mattina hanno teso un agguato mortale a Domenico Bevilacqua, 56 anni, alias "Toro seduto", ritenuto dagli inquirenti a capo della comunità rom stanizale da anni a Catanzaro. I due avrebbero agito a bordo una moto che si sarebbe fermata nei pressi del luogo del delitto. Uno dei due sicari avrebbe aperto il fuoco contro Bevilacqua che è caduto sotto i colpi del killer. Poi la fuga. La dinamica è comunque tuttora al vaglio degli investigatori. Bevilacqua era scampato a un agguato analogo avvenuto il 4 aprile 2005 nella piazza del quartiere marinaro del capoluogo. In quell'occasione Bevilavcqua venne ferito gravemente e rimase sfigurato al volto. Ora i sicari non hanno sbagliato.

Ulteriori informazioni e approfondimenti nell'edizione della Gazzetta del Sud in edicola domani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi