Cronaca

Clinica Cristo Re,
furto da 8000 euro

I ladri, che hanno dimostrato di conoscere bene l’ambiente, hanno forzato una porta laterale e si sono diretti senza tentennamenti in amministrazione.

Un lavoro pulito, opera di professionisti che hanno avuto a disposizione un’intera notte per operare senza lasciare tracce. Alla fine il bottino ammonta intorno a 8000 euro fra denaro contante, sigarette, schede telefoniche e gratta e vinci. Il colpo è stato messo a segno probabilmente nella notte  fra sabato e domenica all’interno della Casa di Cura Cristo Re. I ladri, che hanno dimostrato di conoscere bene l’ambiente, hanno forzato una porta laterale e si sono diretti senza tentennamenti in amministrazione. Qui, utilizzando degli arnesi da scasso, hanno forzato la cassaforte prelevando tutto il denaro contante custodito all’interno.  Il bottino però non ha soddisfatto i malviventi che si sono diretti verso il bar della casa di cura. Anche in questo caso i ladri hanno forzato la porta d’ingresso ed hanno raggiunto il locale. Nel bar i ladri hanno razziato sigarette, schede telefoniche, gratta e vinci ed altra merce. Poi, prima di fuggire, dimostrando di sapersi muovere  benissimo all’interno della casa di cura, hanno portato via l’hard disc del server del sistema  di videosorveglianza. Ma prima di agire, per sicurezza,  con un  bastone avevano comunque orientato verso l’alto  le telecamere per impedire di essere inquadrati. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Squadra Mobile, delle Volanti e la Scientifica per i rilievi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400