Messina

Bruciata l’auto di una prof a Fondo Fucile

Incendiata la Mercedes cabrio di un’insegnante della “Luciani”. In fiamme anche altre due vetture. «Credo possa esserci un collegamento con la mia attività nella scuola». Paura tra gli alunni


La foto gallery di A. Villari

Attentato, ieri mattina, ai danni di un’insegnante. Ignoti hanno dato alle fiamme la sua Mercedes Clk cabrio, parcheggiata all’esterno della scuola Albino Luciani, dove la docente stava tenendo lezione. Panico tra alunni, corpo docente e personale Ata, quando verso le 10 è stata udita una forte esplosione. L’auto sportiva stava andando a fuoco e le fiamme rischiavano di avvolgere un’ala della scuola. Ragion per cui la preside ha disposto l’evacuazione di parte dell’edificio e il trasferimento degli alunni in una zona più sicura. L’incendio si è esteso a una Fiat Panda parcheggiata vicino alla Mercedes, di proprietà di un’altra professoressa. Anche la Bmw di un edicolante è stata incendiata, forse per depistare le indagini. In base a quanto raccontato dalla vittima, che si chiama Argentina Sangiovanni, peraltro nota criminologa, l’atto sarebbe legato all’attività didattica svolta nella scuola. Versione dei fatti opposta rispetto a quella fornita dalla dirigente scolastica, che ha parlato di semplice azione vandalica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi